Brasato di vitello al vino bianco

Come si cucina il brasato di vitello al vino bianco, ricetta con cottura nel brodo di carne che comprende lardo e pancetta tra gli ingredienti, un piatto ideale per essere presentato anche in occasioni importanti.

brasato di vitello al vino bianco

Ingredienti per 6 persone

– 1 kg di noce di vitello

– 50 g di lardo tritato finemente

– 50 g di pancetta di maiale tesa

– 2 cucchiai di olio d’oliva

– 2 bicchieri di vino bianco secco

– 1/2 litro di brodo di carne caldo -anche di dado-

– 2 cipolle affettate finemente

– 2 carote affettate finemente

– un pizzico di paprika forte

– sale e pepe

Come preparare il brasato di vitello al vino bianco

Tagliare la pancetta a striscette, poi con un coltello a lama sottile fare dei fori lunghi e distanziati nella polpa di vitello e metterci dentro le strisce di pancetta.

In un tegame fare rosolare insieme al lardo tritato e l’olio, le cipolle e le carote affettate finemente, a fiamma moderata e per dieci minuti.

Dopo unire la carne e farla rosolare, rigirandola, per circa venti minuti, poi bagnarla per due volte col vino bianco, quindi alzare la fiamma e farlo evaporare del tutto, poi aggiungere il sale, il pepe, la paprika e il brodo caldo.

Incoperchiare e fare cuocere a fiamma media fino a quando la carne sarà tenera.

Affettare la carne e disporla sopra un vassoio, poi cospargerla con il fondo di cottura passato al setaccio sottile.