Farinata della Garfagnana con fagioli e cavolo nero

Come fare la farinata della Garfagnana, ricetta a base di fagioli borlotti, cavolo nero, pomodoro e lardo, resa piccante dalla presenza di peperoncino rosso.


Ingredienti per 4 persone

– 3 spicchi di aglio

– 2 o 3 foglie di salvia

– 4 cucchiai abbondanti di farina di mais

– 300 gr. di fagioli borlotti secchi messi in acqua e tenuti in ammollo per una notte, oppure 600/700 gr. di fagioli freschi

– 1 cavolo nero

– 100 gr. di lardo

– 1 pomodoro maturo

– olio d’oliva

– peperoncino rosso

– sale

Preparazione farinata della Garfagnana

Lessare i fagioli in abbondante acqua insieme ad uno spicchio di aglio, salvia (da togliere entrambi dopo la cottura) e sale.

Scolare e passare i fagioli al passatutto ed unire la salsa ottenuta al brodo di cottura dei fagioli.

Lavare le foglie di cavolo nero, liberarle dalle costole, tagliarle a strisce ed aggiungerle al brodo.

Tritare il lardo e soffriggerci gli spicchi d’aglio, il pomodoro a pezzi e un po’ di peperoncino.

Aggiungere il tutto al brodo.

Cuocere per un’ora abbondante.

Dopo versarci la farina di mais e mescolando sempre, far cuocere ancora per circa 30 minuti.

Servire calda con un filo d’olio d’oliva crudo.

Questa farinata può essere riscaldata (ribollita), passandola in padella per qualche minuto, con poco olio di oliva.