Charlotte alle pesche con savoiardi e panna

Come fare le charlotte alle pesche piccole, ricetta semplice a base di savoiardi e panna, procedimento di preparazione e conservazione temporale in frigorifero prima di servire.

charlotte alle pesche con savoiardi e panna

Ingredienti per 8 persone

– 250 gr. di biscotti savoiardi piccoli e morbidi

– 250 gr di pesche sciroppate

– 125 gr di zucchero

– 250 gr di panna

– 12 gr di gelatina in fogli

Per la decorazione

– 100 gr. di pesche sciroppate

– 1 cucchiaio di gelatina di albicocche

Come si fanno le charlotte alle pesche

Fare ammorbidire la gelatina in una ciotola d’acqua fredda. Foderare 8 stampini da soufflé del diametro di 8 cm. circa con i biscotti savoiardi e pareggiarli.

Scolare le pesche dal liquido di conservazione e frullarle.

Mettere in un recipiente le pesche frullate, aggiungere lo zucchero e la gelatina scolata, strizzata e scaldata in un tegamino con 3 cucchiai di pesche frullate.

Fare raffreddare il composto ed aggiungervi la panna montata.

Versare il composto negli stampini foderati di savoiardi e chiuderli con uno strato di biscotti.

Conservarli in frigorifero per almeno 2 ore.

Al momento di servire, sformare le piccole charlotte capovolgendole sul piatto di portata e spennellarle con la gelatina di albicocche portata ad ebollizione con 2 cucchiai d’acqua.

Decorare le charlotte con le pesche sciroppate tagliate a fette sottili, adagiandole sopra e sovrapponendole in modo da sembrare un fiore, poi spennellarle con la gelatina rimasta.