Ravioli dolci fritti con ripieno di arancia e canditi

Come fare i ravioli dolci fritti con un ripieno di arancia e canditi pestati in un mortaio, una ricetta golosa adatta per il Carnevale e per tutte le altre occasioni.

ravioli dolci

Ingredienti per 6 persone

– 400 g di farina bianca

– 450 g di burro

– 150 g di canditi tra cedro e zucca

– 2 tuorli d’uovo

– 1 arancia

– 1 cucchiaio di zucchero a velo

– abbondante olio per friggere

– poca farina per la spianatoia

– sale

Come preparare i ravioli dolci fritti

Lavare l’arancia, togliere solo la parte bianca interna della buccia, tagliare la frutta candita a pezzettini, poi mettere tutto nel mortaio e pestare a lungo fino a ottenere un composto quasi cremoso.

Aggiungere 50 grammi di burro ammorbidito e incorporarlo al resto con un cucchiaio di legno.

Sopra un piano da lavoro disporre la farina a fontana, metterci al centro due tuorli d’uovo e amalgamare gli ingredienti aggiungendo la quantità di acqua tiepida e leggermente salata, necessaria per ottenere una pasta morbida e omogenea.

Lavorare con le mani il composto e poi stenderlo con un matterello sulla spianatoia leggermente infarinata, al fine di ottenere una sfoglia alta circa un centrimetro.

Intanto in un tegamino fare sciogliere il rimanente burro a calore moderato, e con un pennello passarne una quantità abbondante su tutta la superficie della pasta, poi piegare la sfoglia in quattro e stenderla di nuovo con il matterello, imburrarla di nuovo, ripiegarla e continuare così fino a quando il burro sarà finito, per sei volte.

A questo punto stendere la pasta in una sfoglia alta circa due millimetri.

Distribuire il composto preparato in precedenza a mucchietti regolari, a una distanza fra loro di circa sei centrimetri, su metà della pasta, quindi coprirla con l’altra metà della sfoglia e premere con la punta delle dita intorno a ogni mucchietto.

Con il tagliapasta tagliare i ravioli facendo attenzione a sigillarli bene.

In una padella versare abbondante olio e quando sarà ben caldo, ma non bollente, tuffarci i ravioli e farli dorare da ambo le parti.

A cottura ultimata tirarli su con un mestolo forato, scolarli e metterli su carta assorbente.

Prima di servirli cospargerli con lo zucchero a velo.