Sartù di riso alla napoletana

Come fare il sartù di riso alla napoletana, ricetta con carne di manzo, fegatino di pollo, salsiccia di maiale e mozzarella tra gli ingredienti necessari, comprendente dettagliata spiegazione del procedimento di preparazione.

sartu riso napoletana

Ingredienti per 6-8 persone

– 400 g di riso

– 200 g di carne di manzo cruda macinata

– 2 uova intere e 1 uovo sodo

– 60 g di strutto

– 2 cucchiai di farina

– 1 fegatino di pollo pulito e tagliato a pezzetti

– 100 g di salsiccia di maiale spellata

– 500 g di pomodori pelati in scatola

– 20 g di funghi secchi ammorbiditi in acqua tiepida

– 100 g di mozzarella

– 1 cipollina tagliata finemente

– 50 g di grasso di prosciutto tritato

– 200 g di piselli (anche surgelati) saltati nel burro

– 1 litro e mezzo di brodo bollente (anche di dado)

– 30 g di pane grattugiato

– 5 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato

– abbondante olio per friggere le polpettine

– sale e pepe

Come preparare il sartù di riso alla napoletana

Mettere in una ciotola la carne di manzo macinata insieme a un tuorlo d’uovo, un cucchiaino di pane e un cucchiaio di formaggio grattugiati, sale e pepe.

Amalgamare il composto e formare delle polpettine grandi come una noce, quindi passarle nella farina e farle friggere in abbondante olio bollente, poi scolarle e tenerle in caldo.

Intanto fare rosolare la cipollina affettata in un tegame con 30 gr di strutto e il grasso del prosciutto tritato, aggiungere i funghi ben strizzati e tritati, i pomodori, la salsiccia spellata a pezzettini e un pizzico di sale e di pepe, se necessario.

Lasciare cuocere il composto per circa quindici minuti, poi unire il fegatino a pezzettini e le polpettine preparate, far sobbollire per altri cinque minuti, quindi togliere il ragù dal fuoco.

In un tegame versare due terzi della parte liquida del ragù e porlo sul fuoco a fiamma vivace, poi buttarci il riso e farlo insaporire sempre rigirandolo con un mestolo di legno e aggiungendo poco alla volta il brodo bollente.

Fare cuocere il riso molto al dente, poi togliere il tegame dal fuoco e aggiungere quattro cucchiai di parmigiano reggiano, un uovo intero e un albume, amalgamare e lasciare intiepidire.

Intanto con venti grammi di strutto ungere l’interno dello stampo da sformato, spolverizzandolo con abbondante pane grattugiato.

Foderare bene il fondo e le pareti dello stampo con il risotto ormai raffreddato, lasciando al centro una cavità e tenendo da parte qualche cucchiaio di risotto.

Affettare l’uovo sodo e tagliare a cubetti la mozzarella.

All’interno dello sformato distribuire a strati alternati i pezzetti di uovo sodo e mozzarella, i piselli, il ragù e il formaggio grattugiato.

Ricoprire il preparato con il risotto tenuto da parte, pareggiarlo con un cucchiaio e spolverizzarlo con il pane grattugiato, infine distribuire sulla sua superficie lo strutto rimasto a fiocchetti.

Mettere in forno a temperatura media per circa un’ora, fino a quando il sartù sarà dorato.

Prima di capovolgere lo sformato sul vassoio farlo riposare per qualche minuto.

Servire ben caldo.