Venezuela: informazioni utili viaggio

Guida turistica Venezuela, informazioni utili riguardanti tutte le cose da sapere per viaggio o vacanza nello stato del Sud America con capitale Caracas.

cartina Venezuela

Venezuela in breve

– Capitale: Caracas

– Superficie in kmq: 912.050

– Numero di abitanti: 25.730.435

– Religione: in prevalenza cattolica

Dove si trova il Venezuela

bandiera venezuela Il Venezuela è bagnato a nord dal Mar delle Antille, a nord est dall’Oceano Atlantico e confina a ovest con la Colombia, a sud col Brasile, a est con la Guyana.

Il Territorio è formato da tre regioni:

– Nella regione settentrionale si trovano le estreme propaggini del sistema andino, costituite dalla Sierra de Perijà e la Cordigliera di Mérida, (Pico Bolivar, 5007 m).

Tra i due rilievi si apre la depressione di Maracaibo, occupata dal bacino paludoso del lago omonimo, collegato al Mar dei Caraibi da uno stretto.

– La regione centrale è una vasta zona di pianure (chiamate Los Llanos) solcate dall’Orinoco, il fiume più lungo del paese, che sfocia sulla costa nord orientale, nell’Oceano Atlantico, con un delta formato da moltissime diramazioni.

– La regione meridionale è costituita dal tavolato della Guyana, coperto da fitte foreste ed aree di savana.

Nella parte nord orientale di questa regione si trova la Gran Sabana, un altipiano erboso formato da cime dalla vetta piatta (Tepuyes), molto antiche dal punto di vista geologico: con l’erosione del tempo si sono formati dei profondi canyons, che hanno distanziato queste formazioni rocciose ed hanno permesso un’evoluzione indipendente della flora e della fauna, fra una cima e l’altra.

In questa zona, nel Parco Nazionale di Canaima, i numerosi fiumi formano altissime cascate, come il Salto Angel, che con circa 1000 metri di cascata è una meraviglia della natura.

Appartengono al Venezuela numerose isole che si trovano al largo della sua costa, la più importante è l’isola Margarita, e il parco nazionale Los Roques, un arcipelago corallino dalle spiagge di sabbia bianca e mare trasparente.

Idrografia Venezuela

Il fiume principale del Venezuela è l’Orinoco, nasce al confine meridionale del paese e sfocia nell’Oceano Atlantico, arricchito durante il percorso da numerosi affluenti, fra cui il Rio Apure, il Rio Meta, il Rio Arauca, il Rio Caroni, il Rio Atabapo, il Rio Sipapo.

Da notare che i fiumi venezuelani si differenziano in una gamma di tonalità che vanno dal grigio chiaro, al giallo, marrone scuro e nero, poiché vari fattori, fra cui la stagione, il clima, il terreno, la vegetazione presente sulle rive, condizionano il colore delle loro acque.

Nella parte settentrionale del paese si trova il lago Maracaibo, collegato attraverso un canale con il Mar dei Caraibi, nel golfo del Venezuela.

Clima Venezuela

Il clima della zona pianeggiante costiera e delle isole presenta temperature elevate e precipitazioni modeste. Nella regione montuosa della cordigliera aumentano le precipitazioni e l’umidità atmosferica, mentre la temperatura diminuisce.

Nelle parti più elevate, il clima è freddo. Nella regione dei Llanos il clima è caldo con precipitazioni concentrate nei mesi che vanno da maggio a novembre.

Nella regione del tavolato della Guyana il clima è tropicale e nella parte meridionale assume caratteristiche equatoriale con precipitazioni senza distinzione di periodo.

Popolazione del Venezuela

La maggior parte della popolazione è costituita da meticci e mulatti (il risultato di unioni fra razza europea, indigena e africana). Il rimanente è formato da bianchi, neri ed indios.

Fuso orario Venezuela

In Venezuela occorre spostare le lancette dell’orologio 5,30 ore indietro rispetto all’Italia, (6,30 ore indietro quando in Italia c’è l’ora legale).

Lingua parlata in Venezuela

La lingua ufficiale del Venezuela è lo spagnolo. Sono parlate anche molte lingue indigene.

Economia Venezuela

La potenzialità economica del Venezuela è rappresentata dalla presenza di notevoli giacimenti petroliferi, che rendono questo paese uno dei principali produttori di petrolio nel mondo.

La maggior parte dei ricavi provenienti dalla compagnia petrolifera statale vengono dati come sussidi alle persone più bisognose, poiché buona parte della popolazione di questo paese è povera.

La concentrazione sulla produzione del petrolio ha vincolato gli altri settori di produzione, ed anche l’agricoltura, che un tempo era alla base dell’economia, è stata penalizzata.

Da tenere presente che sono in atto cambiamenti politici e sociali.

Quando andare in Venezuela

Le regioni della costa e le isole del Venezuela sono visitabili durante tutto l’anno. Per visitare le altre regioni è da preferire la stagione secca che va da dicembre ad aprile, anche se per alcune mete come la cascata del Salto Angel è consigliata la stagione delle piogge.

Da tenere presente, per le prenotazioni dei viaggi, che c’è più affluenza durante le Feste di Natale, Pasqua e Carnevale, poiché i venezuelani si spostano per andare a trovare parenti e amici in questi periodi.

Documenti necessari viaggi Venezuela

Per visitare il Venezuela è necessario il passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data di arrivo nel paese.

Il visto non occorre per un periodo inferiore a 90 giorni di soggiorno per motivi turistici.

E’ richiesta la compilazione della carta turistica, che viene rilasciata dalle compagnie aeree.

Telefono Venezuela

– Il prefisso internazionale per telefonare dall’Italia in Venezuela è: 0058

– Il prefisso internazionale per telefonare dal Venezuela in Italia è: 0039

Per quanto riguarda i GSM è opportuno chiedere agli operatori telefonici, se hanno preso accordi di rooming con i rispettivi gestori venezuelani. E’ consigliato l’acquisto di una carta telefonica.

Elettricità Venezuela

La corrente elettrica in Venezuela è a 110 volts, pertanto è necessario un adattatore di corrente.

Moneta e carta di credito in Venezuela

La moneta ufficiale del Venezuela è il bolivar (VEB). I dollari americani, le carte di credito American Express, Master Card, Visa sono accettate e ultimamente anche gli euro, ma ad un tasso di cambio più sfavorevole rispetto ai dollari.

Come arrivare in Venezuela

VIA AEREA
Lo scalo principale del Venezuela è l’aeroporto “Simon Bolivar International (CCS) di Caracas.

Varie compagnie aeree collegano il Venezuela alle principali città europee, agli Usa e al sud America.

Dall’Italia la compagnia aerea Iberia offre voli per Caracas con scalo a Madrid. Air France con scalo a Parigi, Lufthansa con scalo a Francoforte, Tap con scalo a Lisbona.

Alitalia offre voli diretti da Roma Fiumicino a Caracas.

Vaccinazioni Venezuela

Per entrare in Venezuela non è obbligatoria nessuna vaccinazione. Il vaccino contro la febbre gialla non è richiesto a chi proviene dall’Italia, ma è comunque consigliato a chi vuole esplorare il paese.

Vaccinazioni consigliate
– anti epatite A e B

– anti tifica

– la profilassi antimalarica

E’ raccomandato di bere solo acqua imbottigliata, di non aggiungere ghiaccio alle bevande ed evitare verdure e cibi crudi.